Dimostrazione a Higan – Lone Wolfe & Cub

Dimostrazione a Higan 

CONGRESSO NAZIONALE

Nippon Bonsai Sakka Kyookai Europe

17-3-2007

Il 17 3 2007 ad Abano Terme ero tra il gruppo di dimostratori, soci dellaNippon Bonsai Sakka Kyookai Europe.

Quella dimostrazione è stata per me il battesimo del fuoco, perché era la prima volta che lavoravo davanti ad un pubblico di quella mole, in una manifestazione così importante (Higan), rappresentante di un’ organizzazione così prestigiosa (NBSKE).

La dimostrazione era stata pensata e strutturata in tre parti: Nella prima parte la presentazione del materiale, nella seconda parte la lavorazione, svolta durante la conferenza “le Origini” alla fine della quale, terza parte, si presentava la pianta lavorata, spiegandone gli interventi.

Naturalmente il panico da palcoscenico mi ha impedito di spiegare gli interventi come avrei voluto, perciò eccomi qui a scrivere qualche riga sulla lavorazione eseguita.

Presentazione del materiale

26-2-07 il ginepro prima di essere lavorato.

È stata spazzolata la corteccia e la legna secca, si sono perciò evidenziate le vene vive ben gonfie ed il secco (shari) molto naturale.

Questo juniperus chinensis, ha un tronco elegante e snello, con una forte presenza di legna secca, shari, molto importante per questo tipo di essenza.

Pur essendo una pianta coltivata in campo, gli shari sono molto belli.

La prima parte dello shari ha delle erosioni molto naturali, la parte di legno tenero si è consumata con il tempo, lasciando l’anima dura, che forma le tipiche “ali” dei ginepri trovati in natura (yamadori).

All’acquisto dello shinpaku (juniperus chinensis), avevo solo spazzolato la corteccia ed il legno morto, scoprendone tali pregi.

Solo, salendo lungo il tronco, la legna secca, non essendo a diretto contatto con il terreno (umidità, marciume), appariva grossolana e pesante, a sezione cilindrica.

Una caratteristica del ginepro è difatti il tronco piatto, appiattito dalle erosioni del tempo, come appariva già nella parte iniziale.

Nella parte alta del tronco, perciò, la legna secca (shari), dovrà essere assottigliata manualmente, anche per aumentare la conicità.

Da questo lato si vedono le vene ben definite

Su questo lato è predominante la legna secca (shari)

Primo progetto 

Dalla prima metà del tronco partiva un ramo che poi si divideva in due. Uno sarebbe potuto diventare l’apice mentre il secondo il primo ramo. Il secondo tronco e tutta la seconda parte del tronco principale sarebbero stati eliminati.  Con questo progetto, però, si perde molto dell’eleganza del tronco snello.

Secondo progetto

Un tronco unico snello, si elimina il tronco secondario, tenendo però tutti i rami.  Probabilmente un’impostazione troppo monotona, troppi rami.  È un vero peccato eliminare il secondo tronco (figlio)

Terzo progetto

Uno stile a due tronchi, snello, molto elegante.  Da questo lato si evidenzia la buona partenza del tronco (nebari) che dà stabilità alla pianta.  Si vede parte del tronco secco (shari), ma la cosa più importante è che si vedano bene le vene vive.  Questo è il progetto che è stato scelto per la lavorazione.

17-03-07 l’inizio della lavorazione

Alcuni rami vengono lavorati a jin

Si procede alla filatura del tronco più piccolo

L’operazione più delicata, la piegatura del primo ramo. Eliminando parte della legna secca si rende più facile la piegatura del ramo.

Dopo l’assottigliamento della legna secca, il ramo viene fasciato con un nastro auto-agglomerante.  Con queste precauzioni, si impedisce che la corteccia si stacchi o si danneggi, durante la fase di piegatura.

Il primo ramo della pianta principale viene preparato per poterlo piegare senza causare traumi alla pianta.  L’amico Mario, mi aiuta nell’operazione.

La modellazione del primo ramo

Si passa alla lavorazione dell’apice

La presentazione del lavoro effettuato.    Per slanciare la pianta, ho mantenuto una ramificazione rada e leggera

Il ginepro sistemato in un vaso leggermente più grande dopo la lavorazione

Nella parte apicale della pianta principale, alcuni rametti, dovranno svilupparsi per aumentare la ramificazione.

Settembre 2007

È stato tolto la maggior parte del filo. Il primo ramo ha ben retto alla piegatura.  La pianta è pronta per la seconda impostazione.

31 GENNAIO 2008

Il ginepro è stato completamente filato

La vegetazione

L’apice della pianta “padre”

Particolare del Sabamichi con l’anima del tronco intatta

Particolare dei jin

Particolare di un jin

Nel suo nuovo vaso bonsai, forse ancora un pochino grosso

19 gennaio 2010

È giunto il momento di rimettere mano a questo ginepro

20 gennaio 2010

Il primo intervento è stato mirato alla pulizia del secco

23 gennaio 2010

Dopo la modellatura della chioma

Lone Wolfe & Cub – Lupo Solitario e il suo Cucciolo

Ittō Ogami e Daigoro

Questo è il nome che ho dato a questo shinpaku Sokan (due tronchi)

Il famoso manga che racconta la storia di un Samurai solitario (Ittō Ogami), un Ronin, un killer a pagamento, che assieme a suo figlio Daigoro percorre la strada del meifumadō, mi ha ispirato nella formazione di questo bunjin di ginepro chinensis.   Un shinpaku poco Bunjin ma molto Samurai 😉

26/03/2010

cambio di vaso

9/1/2011 in mostra a Lugano

8 luglio 2011

28/2/2012  rinvasato in un vaso più piccolo

vedi anche:

Lone Wolfe su Bonsai Kunst

EBA 2013

EBA 2013

http://feel-spirit-bonsai.blogspot.ch/

IMG_4769

Cristiano Fuccelli

grafite su carta 50×70

15/7/2015

Annunci

18 thoughts on “Dimostrazione a Higan – Lone Wolfe & Cub

  1. Pingback: nuovo vaso per Lone Wolfe & Cub | Kitora no do

  2. Pingback: Alto o basso? | Kitora no do

  3. Pingback: Lone Wolf and Cub-Prove d’allestimento | Kitora no do

  4. Pingback: Lone Wolf & Cub | Kitora no do

  5. Pingback: MY TREE IN THE SAKKA TEN 2012 – PEÑISCOLA | Kitora no do

  6. Pingback: My tree in the EBA 2013 | Kitora no do

  7. Pingback: 1° premio EBA 2013 | Kitora no do

  8. Pingback: Lone Wolfe su Bonsai Kunst | Kitora no do

  9. Pingback: 2° premio Cat. Conifere | Kitora no do

  10. Pingback: Le mie piante premiate | Kitora no do

  11. Pingback: Bonsai kunst nr. 66 | Kitora no do

  12. Pingback: Lone Wolf with Cub. How a Samurai became Bonsai | Melanie's dream of a house with lots of bonsai

  13. Pingback: I miei bonsai alla mostra Nazionale Svizzera e al 2° Concorso Bonsai Club Ticino | Kitora no do

  14. Pingback: Itto Ogami al XVIII CONGRESSO NAZIONALE-UBI 2014 | Kitora no do

  15. Pingback: Kitora’s Bonsai School a Roma | Kitora no do

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...