UN’ESPERIENZA NUOVA

Di Nicola Crivelli

Foto Nicola Crivelli e Monica Maestri Crivelli

Dimostrazione scuole a confronto

Quest’anno nell’ambito della manifestazione: CRESPI CUP, 7° Raduno Internazionale del Bonsai & Suiseki a Parabiago 15-17 settembre 2006, si è svolta, tra le altre attività e dimostrazioni, un’interessante iniziativa:

INCONTRO CON LE SCUOLE BONSAI ITALIANE:

Dimostrazioni tecniche in contemporanea a cura di:

Andolfo Bonsai Studio

Bonsai Creativo School

Fuji Kyookai Bonsai Scuola d’Avanguardia

Progetto Futuro Bonsai School

Studio Botanico School

Scuola Edoardo Rossi

Scuola d’Arte Bonsai

Università del Bonsai

E’ stata la prima volta, per quanto io sappia, che rappresentanti delle varie scuole si siano trovati faccia a faccia, cercando di condensare in una giornata di lavoro le capacità, le filosofie e il loro collocamento nelle varie correnti del fare Bonsai moderno.

Ogni Scuola era rappresentata dal Maestro aiutato dagli allievi.

In questa occasione ho avuto l’onore di essere stato scelto come uno degli allievi assistenti.

Siccome il Maestro Hideo Suzuki non aveva potuto presenziare alla dimostrazione, l’istruttore Aurelio De Capitani ha fatto degnamente le sue veci.

E’ stata la prima volta per me che ho potuto lavorare, anche se solo come assistente, in una manifestazione così prestigiosa e fianco a fianco ai più importanti rappresentanti del bonsaismo Italiano.

Aurelio ed io abbiamo lavorato due ginepri shoin da me preparati nel mio giardino, partendo da materiali diversi.

Il primo era un ginepro Chinensis da vivaio, dal colore un po’ grigio ma con squame e crescita compatta.

Foto 1 I due ginepri prima della lavorazione.

Parliamo della preparazione del primo ginepro a destra nella foto1. Questo aveva la prima parte del tronco cilindrica e rigida. Pertanto la zona è stata lavorata con la fresa, svuotando la parte interna, per poterla piegare. Ho dato delle curve anche ai rami, senza badare troppo alla forma futura. Ho coltivato questa pianta con il solo intento di formare un materiale con curve interessanti, ramificazione abbondante e vene ben definite. Parliamo ora della preparazione del secondo ginepro, a sinistra della foto1. È stato ricavato da una talea piegata con curve sinuose in giovane età. Le curve fatte su un materiale ancora flessibile risultano, con l’ingrossare del tronco, piu’ naturali. Questo è il metodo usato anche dai coltivatori Giapponesi per preparare materiale da shohin.

Foto 2 Aurelio ed io esaminiamo le piante.

Foto 3/4 Aurelio ha già eliminato dei rami alla parte apicale che sarà lavorata a Ten Jin. La parte apicale presenta delle pieghe interessanti dovute alle lavorazioni di preparazione del materiale.

Foto 5 Sto scortecciando il Ten Jin

Foto 6 Al lavoro

Foto 7 Aurelio piega i jin col fuoco

Foto 8 Sono rimasti tre rami

Foto 9 Metto il filo

Foto 10 Aurelio spiega il lavoro svolto e gli interventi previsti sui due ginepri

Foto 11 E’ stato protetto con nastro di gomma il ramo che diventerà l’apice e si procede all’impostazione dei rami.

Foto12 Il primo shohin è terminato.

Foto 13 Aurelio esamina e pota il secondo ginepro che secondo lui è il più interessante.

Foto 14/15 I rami bassi sono stati eliminati.

Foto 16 Si valuta l’inclinazione del tronco  e il fronte per il prossimo rinvaso

Foto 17 Metto il filo.

Foto18 Il palco con le scuole e il pubblico della manifestazione

Foto 19 Applicazione del filo e impostazione dei rami

Foto 20 Si lavora in dettaglio

Foto 21 Osservo e imparo

Foto 22 Il secondo shoin ultimato

Foto 23 Il team Scuola D’Arte Bonsai in posa soddisfatti del lavoro svolto

Fare da assistente ad Aurelio è stata una bella esperienza, ho imparato molto sul impostazione di Bonsai Shohin.

Ma vediamo ora in una veloce carrellata il lavori delle altre Scuole da sinistra a destra:

Fuji Kyookai Bonsai Scuola d’Avanguardia

Scuola Edoardo Rossi

Studio Botanico School

Progetto Futuro Bonsai School

Bonsai Creativo School

Univerità del Bonsai

Andolfo Bonsai Studio

È stato un gran momento di confronto, si è potuto apprezzare le varie qualità delle scuole presenti.

Differenti materiali, differenti risultati, tutti comunque di grande livello.

Annunci

3 thoughts on “UN’ESPERIENZA NUOVA

  1. Pingback: New pot for the shinpaku shohin | Kitora no do

  2. Pingback: Crespi Shohin Cup 2012 – 3° classificato | Kitora no do

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...